Musica per il futuro

Un buon motivo, anzi buonissimo, per avere fiducia nel futuro: osservare come stanno reagendo la popolazione di Manchester e le persone di tutto il mondo all’ennesimo insulto alla libertà individuale e alla vita lanciato la scorsa settimana in Inghilterra. Conosco perfettamente il clima che si respira nel tipo di concerto utilizzato come obiettivo dell’attacco: spesso accompagno i miei bambini/ragazzi ad eventi simili e l’atmosfera di gioia condivisa che pervade contesto e migliaia di persone (di generazioni diversissime fra loro) è quanto di più incoraggiante possa esistere riguardo ai nostri timori per il domani.

Anche se non si frequenta o ascolta il genere musicale di Ariana Grande, Martina Stoessel (Tini) e altri colleghi coetanei, per capire quale messaggio stanno inviando ai giovanissimi di tutto il pianeta (letteralmente) varrebbe la pena di tanto in tanto leggere i testi dei brani che propongono o le parole che spendono sui social per dialogare con il loro pubblico. Andando più a fondo, oltre l’apparenza e il chiasso dello showbiz che accompagna le giovani popstar da sempre, nelle loro scelte e nella loro libertà di espressione questi personaggi comunicano a parole e a fatti un grandissimo rispetto e amore per la vita. E per i sogni che la accompagnano, ad ogni età.

Ecco che cosa ha scritto Ariana Grande pochi giorni dopo l’attacco di Manchester:

Tornerò nella coraggiosa città di Manchester per trascorrere del tempo con i miei fan, per tenere un concerto in ricordo di quanto avvenuto e per raccogliere soldi per le vittime e per le loro famiglie… Non c’è stato un solo istante in cui in questa settimana io non abbia pensato ai miei fan, a voi tutti, e il modo in cui avete reagito mi ha riempito di orgoglio. Ora non lasceremo che vinca l’odio né lasceremo che tutto ciò ci divida. La nostra risposta a questa violenza dev’essere stare insieme e ancora più vicini, aiutarci l’un l’altro, amare di più, cantare con più forza e vivere con più benevolenza e generosità di quanto non abbiamo fatto finora…

Dal giorno in cui ho iniziato a lavorare al Dangerous Woman Tour ho detto che questo show più di ogni altra cosa voleva essere un posto tranquillo e sicuro per i miei fan. Un posto in cui potessero evadere e stare insieme. Per star bene e per essere loro stessi. Ciò che è avvenuto non cambierà tutto questo. Quando osservi il pubblico nei miei show, vedi una moltitudine bella, diversa, pura, felice. Migliaia di persone, incredibilmente differenti, tutte lì per la medesima ragione: la musica. La musica è qualcosa che ognuno di noi può condividere. La musica ci guarisce, ci porta a stare insieme, ci rende felici. Per questo dobbiamo continuare a farlo…

Domenica 4 giugno Ariana, insieme a Coldplay, Justin Bieber, Katy Perry, Pharrell Williams, Miley Cyrus, Usher e i Take That saranno di nuovo in città per un concerto di beneficenza a favore delle vittime. Il titolo: One Love Manchester. Star giovani e meno giovani, insieme, per dire a bambini, adolescenti e adulti di tutto il mondo che la risposta non si troverà mai nella ritorsione, nell’odio o nelle recriminazioni. Tanto meno nel lamento sterile o in nuovi muri. La risposta è amore, presenza e generosità.

Dalle parole ai fatti.

FullSizeRender (9)

 

Con amore

💙 Alba

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...